Double-face

Brutta sconfitta in “garauno”, riscatto in gara due con Porto Sant’Elpidio (1-4 e 11-0 al 7°), la promozione è ora una missione quasi impossibile, ma domenica c’è il super-derby a Rimini.

Mezzo passo falso per il Belvedere, che ha ceduto una partita ad un Porto Sant’Elpidio sempre più in palla, tanto che nel girone di ritorno ha vinto 7 partite su 10 fermando anche Rimini e Longbridge. Ottimo Porto Sant’Elpidio in “garauno”, ma i riccionesi ci hanno messo del loro, battendo appena 5 valide in 9 riprese e con 3 errori difensivi che sono costati due punti.

Gli elpidiensi sono passati nella seconda ripresa con due valide e punto segnato dalla terza mentre il corridore di prima veniva colto in ballerina (1-0), poi hanno raddoppiato al quinto su errore difensivo (2-0). Nelle prime quattro riprese il Belvedere ha sempre messo un corridore in zona punto, senza concretizzare anche perché al secondo inning una secca battuta di Angelini veniva brillantemente giocata dal seconda base avversario Belà. Al quinto i riccionesi riuscivano ad andare a segno grazie al doppio lungo linea di Lucena (2-1), poi Angelini veniva mandato intenzionalmente in base, Bernardi colpiva duro, ma la sua linea finiva dritta nel guanto dell’esterno destro. Al sesto il buon Tomassoni (5 rl, 3 bvc, 4 bb, 5 so, 1 pgl) lasciava la pedana a Lucena, che chiudeva la ripresa senza problemi. Al settimo il Porto Sant’Elpidio ipotecava la gara, segnando due volte (4-1) con quattro valide consecutive. Angelini provava a suonare la carica con un doppio in apertura di settimo attacco, ma la sterilità del line-up di casa continuava e sul monte del Porto Sant’Elpidio Luca Luciani completava la sua partita capolavoro (2/3 nel box con un triplo, ottime giocate difensive e salvezza con 4 riprese lanciate senza subire punti) eliminando i sei battitori successivi.

Riccione trasformato nella seconda partita, risolta in poco più di due ore con due big-inning (5 punti al primo e altrettanti al terzo inning), 11 valide complessive in sei attacchi di cui 10 raccolte nelle prime tre riprese. Non c’è mai stata gara e Aiello ha raccolto la vittoria in scioltezza (5 rl, 2 bvc, 7 so, 0 bb, 0 pgl) affrontando 17 battitori ed eliminandone 15, di cui ben 7 al piatto, poi Chiaruzzi ha completato l’opera nelle ultime due riprese (2 rl, 1 bvc, 0 bb, 1 so, 0 pgl). La partita è apparsa decisa già dopo il primo attacco riccionese, aperto dal doppio di Bertozzi, poi seguito da due singoli (Rossi e Canini), la base a Lucena e la valida di Angelini che valeva già il 3-0, poi sulla battuta di Bernardi e sul singolo di Vichi entravano altri due punti (5-0). Anche la terza ripresa era un big-inning, erano le valide di Bronzetti, Canini e Lucena a regalare altri 5 punti per il 10-0. L’ultimo punticino arrivava al quinto, propiziato dalla valida di Rossi, poi la partita scivolava fino alla conclusione anticipata. Giornata poco favorevole anche dal punto di vista statistico, prove positive per Canini (4/8), Lucena (2/5 con 5 arrivi in base in 8 turni) e Vichi (2/4)

La sconfitta fa scivolare in quinta posizione il Belvedere (la partita tra Lancers e Rimini è stata rinviata), mentre la coppia emiliana di testa non ha perso colpi e con otto partite da giocare la promozione è ormai una chimera, anche con un percorso netto dei riccionesi bisognerebbe che almeno una tra Yankees e Longbridge perdesse quattro partite. Non è un dramma, Riccione cercherà di dire la sua fino alla fine del campionato, ma soprattutto domenica prossima nel derby con lo Junior Rimini. Pasquini dovrà fare a meno del suo partente Tomassoni, partito ieri con la nazionale rumena per gli Europei “pool C”, mentre è ufficialmente finita la stagione di Pandolfi che, già fuori dai diamanti da due mesi, dovrà operarsi al ginocchio. Nessun alibi, perché anche nelle sfide di andata i riccionesi erano privi di diversi titolari e riuscirono comunque a portare a casa l’intera posta. Di sicuro sarà un spettacolo da non perdere per gli appassionati di baseball della riviera, si gioca domenica allo Stadio dei Pirati alle 11 e 15.30.

Pubblicato in: News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...